Navigation

Italia: manovra apprezzata all'estero, Berlusconi

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 agosto 2011 - 18:15
(Keystone-ATS)

Sebbene la manovra finanziaria "lacrime e sangue" varata dal Governo di Silvio Berlusconi faccia litigare gli Italiani, all'estero tali provvedimenti di austerità sembrerebbero aver raccolto pareri favorevoli. Berlusconi avrebbe ricevuto parole di apprezzamento da molti leader europei.

"Ho avuto una lunghissima telefonata con Angela Merkel, ho parlato col presidente della Bce Trichet e ho in programma altre telefonate, con Van Rompouy, con Sarkozy e altri tra stasera e domani", ha spiegato Berlusconi, sottolineando di aver ricevuto parole di plauso per quanto fatto.

"Non era in discussione soltanto la posizione italiana, era in discussione l'euro e quindi l'Europa stessa. Quindi - ha concluso Berlusconi durante una conferenza stampa a Roma tenutasi nel pomeriggio - c'era da parte di tutti una grande attenzione a quello che il governo italiano sarebbe riuscito a fare".

La manovra messa a punto in una settimana mostra che "è venuta fuori la capacità di un gruppo". "Credo di poter affermare che difficilmente un altro governo in Europa avrebbe potuto fare un lavoro come quello che abbiamo fatto noi, in così poco tempo, e a dare vita a un provvedimento così importante come contenuti", ha affermato Berlusconi.

Il premier italiano Silvio Berlusconi si è detto convinto di portare a termine la legislatura assieme al contestato ministro dell'economia Giulio Tremonti. "Abbiamo lavorato gomito a gomito tutti questi giorni", ha spiegato il premier, sottolineando che "non sono assolutamente vere le tensioni che sono state illustrate sui giornali"

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?