Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Matrimonio fra i quotidiani italiani la Repubblica e la Stampa.

Il gruppo Espresso, Fiat Chrysler e la Itedi della famiglia Perrone hanno firmato un memorandum d'intesa "finalizzato alla creazione del gruppo leader editoriale italiano nonché uno dei principali gruppi europei nel settore dell'informazione quotidiana e digitale".

L'annuncio ufficiale è arrivato con una nota della società Fiat Chrysler guidata da Sergio Marchionne, coerentemente con la decisione di lasciare nell'editoria e concentrare le proprie attività nel settore automobilistico, distribuendo ai propri soci tutte le partecipazioni detenute nel settore editoriale. Il perfezionamento dell'operazione è previsto per il primo trimestre del 2017.

Un gruppo da oltre 750 milioni di euro di ricavi, con tre quotidiani nazionali ( Repubblica, Stampa, Secolo XIX) che insieme vantano, al 2014, una diffusione media di più di 555 mila copie al giorno.

Il gruppo Espresso, quotato in Borsa dal 1984 e controllato dalla famiglia De Benedetti tramite Cir, ha chiuso il 2015 con 605 milioni di euro di ricavi e un utile di 17 milioni di euro. La società editoriale, sulla base dei dati aggiornati al 2014 raccolti da R&S Mediobanca in uno studio pubblicato a novembre, ha 2.366 dipendenti (di cui 1.076 giornalisti). Repubblica, principale quotidiano nazionale del gruppo, aveva a fine 2014 una diffusione media di 306 mila copie al giorno (in cinque anni il calo è stato del 31,8%) ed era seconda solo al Corriere della Sera (335 mila); le 18 testate locali (tra cui Il Tirreno, Il Piccolo e La gazzetta di Modena) hanno invece una diffusione media di 342 mila copie al giorno.

L'annuncio della nascita della società è stato dato il 2 agosto del 2014: il nuovo gruppo editoriale ha riunito le attività del Secolo XIX e La Stampa, con un forte radicamento nel Nord Ovest. Itedi è partecipata al 77% da Fca e al 23% dalla famiglia Perrone ed è presieduta da John Elkann. La sola editrice torinese - stando ai dati di R&S Mediobanca - aveva nel 2014, 107 milioni di euro di ricavi e 343 dipendenti (di cui 206 giornalisti). Sul fronte diffusionale, il gruppo arriva a 255 mila copie al giorno (202 mila per la Stampa e 53 mila per il Secolo XIX).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS