Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Drastico taglio sugli alloggi di servizio al Quirinale, sede della presidenza delle repubblica italiana: a settembre, per volontà del presidente Sergio Mattarella, sarà rivisto l'elenco dei dipendenti che hanno diritto e solo pochi potranno restare.

La gran parte degli inquilini sarà invitata a lasciare gli alloggi nei quali vivono, in alcuni casi da molti anni. La rivoluzione voluta da Mattarella prevede che l'appartamento di servizio sia riservato solo ed esclusivamente a quei dipendenti (funzionari o tecnici) che per la natura del loro servizio devono essere immediatamente reperibili. Su tutti gli altri cadrà la mannaia del nuovo regolamento e dovranno traslocare entro la fine del 2017.

Gli appartamenti liberati saranno riutilizzati come uffici o saranno comunque destinati a un uso di interesse pubblico, obiettivo al quale Mattarella tiene molto, specie dopo l'apertura ai cittadini del palazzo del Quirinale.

Con i tagli messi in cantiere, sottolineano al colle, ci sarà anche un notevole risparmio di denaro pubblico.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS