Navigation

Italia, migliora il rapporto con il fisco

La Guardia di Finanza è un'autorità temuta in Italia. KEYSTONE/EPA ANSA/ANDREA FASANI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 13 ottobre 2020 - 17:00
(Keystone-ATS)

Oltre il 50% degli italiani ha fatto fatica a pagare le imposte quest'anno, ma il 2020 mostra anche una crescita significativa degli italiani che vivono le tasse come un dovere civico e meno con rassegnazione.

Sono questi i risultati principali di un sondaggio condotto dalla società di ricerche di mercato Swg e presentato oggi, nell'ambito del rapporto "Gli Italiani e le attese sul fisco".

Due interpellati su cinque vedono il sistema di tassazione in maniera negativa, come qualcosa che vessa i cittadini o riduce le risorse per la crescita, ma la maggioranza lo definisce uno strumento di equità (il 33%) o un dovere civico (il 28%).

Complessivamente l'intero sistema fiscale è visto come "particolarmente ingiusto, incapace di premiare i cittadini virtuosi, così come di colpire gli evasori, e questo porta a vedere nell'Agenzia delle entrate principalmente come un nemico", con un picco dell'86% tra le piccole imprese..

"Tuttavia la percezione che la leva fiscale possa fare molto per ridurre la crisi e stimolare la crescita eè diffusa"; osserva il direttore di ricerca Swg, Riccardo Grassi. Al centro degli interventi ci si auspica una riduzione generalizzata delle tasse (per le famiglie e le imprese) e un sistema che possa premiare le imprese più impegnate in processi di innovazione e di assunzione di giovani.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.