Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Frontalieri italiani alla dogana di Ponte Chiasso.

KEYSTONE/TI-PRESS/FRANCESCA AGOSTA

(sda-ats)

Arriva un nuovo scudo fiscale in Italia per chi ha lavorato all'estero spostando anche la residenza o per i frontalieri.

Queste due categorie di persone potranno sanare depositi su conto correnti e libretti di risparmio all'estero, compresi gli introiti della vendita degli immobili, versando il 3% forfait.

Lo prevede un emendamento del Partito democratico al decreto fiscale - a prima firma di Claudio Micheloni (residente in Svizzera e eletto all'estero) - e approvato, secondo quanto si apprende, dalla commissione Bilancio del Senato, che spinge all'adesione prolungando fino al 30 giugno 2020 i tempi per l'accertamento.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS