Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È morto a 74 anni Gianni Campagna, uno degli ultimi sarti italiani noti in tutto il mondo.

Siciliano, nato nel 1943 da una famiglia di agricoltori di Roccalumera, vicino Taormina, è arrivato a vestire star di Hollywood, da Sharon Stone a Pierce Brosnan, politici, porporati e perfino pontefici.

Ne dà notizia TgCom24, che ha raccolto la testimonianza della figlia Virginia: "Mio padre - ha raccontato - amava la vita, il lavoro, la famiglia e metteva la sua energia in ogni cosa che faceva. I vestiti di papà Gianni, quelli fatti a mano ma sul serio, come una volta, hanno fatto il giro giro del mondo e sono stati indossati da politici e magnati, star hollywoodiane e perfino porporati. E non solo, addirittura papi, da Wojtyla fino a Bergoglio. Gianni Campagna, nel corso della sua vita, ha sempre difeso il made in Italy definendolo 'tradizione, sudore, lavoro duro, esperienza, buongusto'. Tutte cose che si possono forse imitare, ma l'originale è sempre unico ed è sempre ineguagliabile".

Quinto figlio di una famiglia di agricoltori, Campagna si innamora del mondo della sartoria guardando i film di Hollywood. Lascia così gli studi e nel 1962 si trasferisce a Milano dove lavora nella sartoria di Domenico Caraceni per poi diventare, nel 1999, proprietario di uno dei più importanti atelier del centro.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS