Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Passo avanti per il salvataggio del Monte dei Paschi di Siena, la più vecchia banca al mondo travolta dallo scandalo dei titoli "tossici". Il direttorio di Banca d'Italia, riunitosi ieri, ha dato il proprio via libera ai "Monti bond".

Dopo il 'placet' arrivato nei giorni scorsi dall'assemblea degli azionisti all'aumento di capitale a servizio dei 3,9 miliardi di aiuti di Stato necessari a tamponare l'emorragia-derivati, la banca senese si è di fatto immessa nella carreggiata del risanamento.

Ora spetta al ministero italiano dell'Economia dare il proprio parere sull'adeguatezza patrimoniale attuale e futura della banca. Questo passaggio sarebbe previsto già per oggi. In caso di approvazione, Montepaschi potrà emettere i bond.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS