Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È morta a Roma, all'età di 101 anni, Giovanna Marturano, ricordata come partigiana della Brigata Garibaldi ed ex-dirigente del Partito Comunista Italiano (Pci). A dare l'annuncio della sua scomparsa, avvenuta il 22 agosto scorso, è l'Associazione nazionale partigiani d'Italia (Anpi) che esprime "estremo dolore".

La Marturano era nata a Roma nel 1912 ed era stata insignita della medaglia di bronzo al valore militare, era cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana e presidente onorario dell'Anpi di Roma.

Giovanna Marturano, soprannominata "Bimba col pugno chiuso" si è spenta "lasciando alle nuove generazioni - ricorda l'Anpi - un enorme e prezioso testamento, avendo continuato fino a pochi mesi fa a testimoniare con grande passione e lucidità il suo impegno politico e civile e di quello dei suoi famigliari nella lotta per la libertà e la democrazia".

"Aveva 24 anni quando - ricorda ancora l'Anpi - nel 1936 aveva aderito a Milano al Pci clandestino. Ma era ancora bambina quando, nella casa romana di via Monte della Farina, faceva con la sorella Giuliana i turni di guardia per evitare sorprese della polizia fascista mentre i Marturano Pintor preparavano in casa la stampa e i volantini antifascisti che avrebbero poi diffuso nella Capitale (italiana ndr.)".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS