Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un escursionista è morto sul versante teramano del Gran Sasso. Il corpo è stato recuperato con l'elisoccorso dell'Aquila con a bordo un tecnico del soccorso alpino.

L'incidente è avvenuto al ghiacciaio del Calderone, al Corno Grande. Dalle prime informazioni l'escursionista sarebbe scivolato per 200-300 metri. L'allarme è stato lanciato dall'amico che era con lui.

Quando i medici sono giunti sul luogo dell'incidente hanno solo potuto accertare il decesso dell'uomo. Sul posto anche una squadra del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (Cnsas) per recuperare il compagno in visibile stato di shock. Non si conoscono ancora le generalità dei due escursionisti.

SDA-ATS