Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'architetto Italo Insolera, uno dei più rinomati urbanisti e paesaggisti italiani protagonista di battaglie ambientali e culturali, è morto, stamani, per cause naturali, nella sua casa di Roma all'età di 83 anni.

Insolera è deceduto lo stesso giorno della scomparsa di un suo grande amico, il giornalista ambientalista Antonio Cederna (1996). Insolera nel 1962 pubblicò "Roma moderna. Un secolo di storia urbanistica 1870-1970" (Einaudi), il primo libro che tratta la storia urbanistica della Capitale dall'Unità d'Italia in poi. È autore di una vasta bibliografia che comprende oltre trenta titoli.

Nato a Torino nel 1929, Insolera si è laureato in architettura a Roma, avviandosi alla libera docenza di urbanistica, sempre presso la stessa facoltà. Dal 1954 al 1968 ha insegnato nelle Facoltà di Architettura di Roma, Firenze, Venezia.

Dal 1971 al 1983 è stato professore ordinario di storia urbana alla Scuola di Architettura dell'Università di Ginevra. Durante il periodo di docenza a Ginevra ha fondato e diretto per quattro anni il Centre de Recherche sur la Renovation Urbaine, con contributo del Fondo Nazionale Svizzero per la ricerca scientifica.Ha tenuto corsi e seminari presso le Università di Napoli, Parigi, Kassel, Barcellona e Madrid.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS