Navigation

Italia: nave Costa, nessuno svizzero fra dispersi, DFAE

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 gennaio 2012 - 12:25
(Keystone-ATS)

Tutti gli Svizzeri a bordo della Costa Concordia - la nave da crociera naufragata venerdì all'Isola del Giglio - sono stati tratti in salvo. Lo ha reso noto oggi il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), precisando che nessun cittadino elvetico figura fra i dispersi, attualmente 16.

Due Svizzeri sono rimasti feriti nel grave incidente, ha ricordato il DFAE. Entrambi hanno già potuto lasciare l'ospedale. Nel loro comunicato, le autorità elvetiche esprimono le più sincere condoglianze alle famiglie delle vittime del naufragio.

Al momento i morti accertati sono sei. I dispersi potrebbero essere rimasti intrappolati nell'imbarcazione. Secondo il sindaco dell'Isola del Giglio, Sergio Ortelli, "la speranza di trovare in vita i dispersi è ridotta al minimo".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?