Navigation

Italia: non disponibili a giochi palazzo, Maroni (Lega)

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 agosto 2010 - 16:13
(Keystone-ATS)

ROMA - "Non siamo disponibili a giochi di palazzo, a ribaltoni, che tolgano al popolo sovrano il diritti di scegliere da chi vuole essere governato". Così si è espresso oggi il ministro dell'Interno italiano Roberto Maroni ribadendo la posizione della Lega circa un'eventuale governo tecnico, o un cambio di maggioranza, al posto dell'attuale esecutivo guidato da Silvio Berlusconi (PdL).
"Se la maggioranza viene meno non c'è altro rimedio che le elezioni, che si possono fare in qualunque momento dell'anno", ha concluso Maroni.
Frattanto, il ministro di giustizia Angelino Alfano ha dichiarato da Palermo che "qualsiasi ipotesi secondo cui chi ha vinto le elezione fa l'opposizione e chi le ha perse fa il governo viola la Costituzione".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.