Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Vasta operazione dei carabinieri stamani tra Calabria, Bari, Matera, Terni e Salerno contro la 'ndrangheta. Sono state arrestate 38 persone accusate di associazione mafiosa, sequestro di persona, detenzione e porto di armi, estorsione, rapina, corruzione e altri reati. Fra i fermati figura anche il sindaco di Scalea (provincia di cosenza), eletto a capo di una lista civica, e cinque assessori della sua giunta

L'operazione ha colpito la cosca Valente-Stummo, operante a Scalea e nei comuni vicini e che, secondo gli investigatori, è subordinata alla cosca Muto di Cetraro.

La cosca, secondo l'accusa, nelle elezioni del marzo 2010 sarebbe riuscita a far eleggere propri candidati al comune di Scalea, i quali si sarebbero poi prodigati per concedere appalti a imprese legate alla cosca stessa. Grazie alla disponibilità di armi comuni e da guerra i malviventi sarebbero riuscita ad ottenere l'assoggettamento e l'omertà dei cittadini, riuscendo così a sfruttare le risorse economiche della zona.

Tra gli arrestati figurano anche funzionari e tecnici del comune di Scalea.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS