Un primo esame delle ossa trovate nella sede della Nunziatura apostolica di via Po a Roma, su cui si sta indagando, confermerebbe, secondo quanto apprende l'agenzia di stampa italiana ANSA, che si tratterebbe di un corpo di donna.

L'evidenza emergerebbe dall'esame delle ossa del bacino.

Intanto si è appreso che le ossa sono state trovate in quella che era la guardiania. I resti erano in quello che era l'edificio del custode della struttura, una grande villa con un ampio giardino e diverse dependance.

Le ossa sarebbero tornate alla luce nel momento in cui alcuni operai stavano per rifare il 'massetto' del pavimento dell'edificio.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.