Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La piazza di Zapponeta.

(sda-ats)

Il Comune non ha i soldi per acquistare uno scuolabus, così il sindaco di Zapponeta, località di 3400 abitanti in provincia di Foggia, non ci ha pensato due volte e ogni mattina fa da autista agli scolari, andando a prenderli da casa, in campagna, con la sua Panda.

Zapponeta, il villaggio del famoso cantautore Nicola di Bari, è talmente indebitato da non potersi permettere nulla, meno che meno uno scuolabus.

Così Vincenzo D'Aloisio, sindaco da soli tre mesi, ha deciso di utilizzare la sua Panda e di andare a prendere i bambini, i cui genitori si alzano prestissimo per andare a lavorare nei campi. Si tratta in tutto di quattro bambini: uno frequenta la scuola media e tre quella elementare. Un colpo di clacson annuncia il suo arrivo e i bambini salgono in auto.

"Questo è un piccolo paese, ci conosciamo tutti, cerchiamo di fare il possibile per risolvere le cose. Il pulmino è una goccia nel mare di problemi che abbiamo", afferma il neosindaco.

Intorno a sé è riuscito ad aggregare dai Cinque Stelle a Forza Italia: "la nostra - spiega - è una amministrazione di salute pubblica. Questo è il Paese più indebitato d'Europa: abbiamo 17 milioni di euro di debiti, 10 milioni dei quali sono di un mutuo per il quale paghiamo una rata annuale di 700'000 euro a fronte di un bilancio di 2 milioni di euro". Tutta colpa delle passate amministrazioni.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS