Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La società Autostrada Pedemontana Lombarda (Apl) ha ricevuto una richiesta di dichiarazione di fallimento depositata dalla Procura di Milano e sottoscritta dai sostituti procuratori Pellicano, Polizzi e Filippini.

Nel documento si ipotizza che Apl si trovi in difetto del requisito di continuità aziendale e versi in stato di insolvenza, riferisce in una nota il presidente della stessa società, Federico Maurizio d'Andrea.

"Quella della Procura è una richiesta che ci sorprende in quanto a nostro avviso non esiste alcuna situazione, né dichiarazione di insolvenza, che pur sarebbe necessaria a motivare la richiesta di fallimento", ha spiegato d'Andrea.

"Siamo certi - ha aggiunto - della regolarità della nostra condotta, della sussistenza del requisito di continuità aziendale e quindi dell'assenza dello stato di insolvenza. All'udienza del 24 luglio porteremo le nostre controdeduzioni e siamo fiduciosi che verranno accolte dal giudice competente. Confidiamo infine il nostro impegno - ha concluso d'Andrea - a completare la realizzazione dell'Autostrada Pedemontana Lombarda".

SDA-ATS