Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Stava rientrando in Italia dalla Svizzera con 82'000 euro in contanti, senza dichiararli, ma gli è andata male. I funzionari dell'Ufficio delle Dogane di Como in servizio a Ponte Chiasso lo hanno scoperto, con la collaborazione di militari della Guardia di Finanza.

La valuta, in banconote da 200 euro, è stata trovata durante un controllo ad un cittadino italiano, proveniente dalla Svizzera, che stava rientrando in patria attraverso il valico autostradale di Brogeda.

L'uomo ha violato le norme che stabiliscono l'obbligatorietà della dichiarazione doganale per i trasferimenti di denaro contante pari o superiore a 10'000 euro. I doganieri hanno quindi sequestrato il 50% dell'eccedenza, per un importo pari a 36'000 euro.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS