Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Mentre continua senza fine il dramma dei profughi in marcia lungo la rotta balcanica, si intensifica anche l'esodo dalle coste libiche, con numeri da record. In un solo giorno sono state tratte in salvo quasi 5 mila persone nel canale di Sicilia.

A bordo di barconi e gommoni, cercavano di raggiungere le coste italiane. Anche stavolta sulle imbarcazioni dei disperati c'erano tanti bambini e donne, alcune pure in stato di gravidanza: una di loro non ce l'ha fatta e il suo corpo senza vita è stato trovato dai soccorritori su un gommone semisgonfio.

I primi salvataggi sono avvenuti all'alba, nel Canale di Sicilia, a quaranta miglia dalle coste libiche. E in poche ore i numeri sono diventati da emergenza. Venti gli interventi compiuti, coordinati dalla Guardia costiera, che a fine giornata parla di 4343 migranti tratti in salvo. Ma a loro ne vanno aggiunti altri 335 - che pure approderanno in Italia - soccorsi in un'operazione coordinata dalla Grecia.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS