Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono quattro gli indagati per il rogo alla ditta Teresa Moda, costato la vita a sette lavoratori cinesi domenica scorsa a Prato. Si tratta di connazionali delle vittime: la titolare dell'azienda, ufficialmente residente a Roma, e tre gestori di fatto della ditta di pronto moda andata a fuoco. Omicidio plurimo colposo, disastro colposo, omissione di norme di sicurezza, sfruttamento di mano d'opera i reati per cui procede la procura di Prato.

Intanto proseguono gli accertamenti per dare un'identità a tutti i sette lavoratori orientali morti, cinque uomini e due donne. Per la comunità orientale non ci sono già dubbi, tanto da aver esposto, sul bandone della ditta andata fuoco, le foto dei loro connazionali. Per gli inquirenti, già certa l'identificazione di due delle vittime, un uomo e una donna.

Intanto migliorano le condizioni dei due feriti (due donne sono già state dimesse) ancora ricoverati all'ospedale di Prato dove oggi è andato a trovarli anche l'ambasciatore della Repubblica Popolare Cinese, Li Ruiyu.

Sul fronte della ricostruzione di quanto accaduto nella ditta, dove gli operai lavoravano e vivevano in loculi dormitorio, secondo i rilievi dei vigili del fuoco gran parte dell'incendio si è sviluppata in una zona in fondo al capannone, adibita alla cucina e al riposo. Questo particolare farebbe ipotizzare che a innescare l'incendio sia stata una stufa mal funzionante oppure lo scoppio della bombola di gas dei fornelli.

Ancora "non ci sono elementi per determinare le cause" dell'incendio di domenica, ha riferito il ministero del Lavoro. Quello che emerge è che "il sito non rispettava le misure di prevenzione e anti-incendio, non c'erano uscite di sicurezza né maniglioni antipanico".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS