Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sale a sette il bilancio dell'esplosione nella fabbrica di fuochi d'artificio di Modugno, nel Barese: nella tarda serata di ieri è morto, nel reparto di rianimazione del Policlinico di Bari, Michele Pellicani, cugino dei titolari della ditta.

Altre quattro persone al momento sono ricoverate in ospedale, due delle quali sono considerate in gravi condizioni.

Tra i feriti c'è anche Michele Bruscella, uno dei soci dell'azienda, ricoverato in gravissime condizioni con ustioni sull'85% del corpo nell'ospedale di Brindisi.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS