Navigation

Italia: Senato approva elezione diretta del capo dello stato

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 luglio 2012 - 13:29
(Keystone-ATS)

Il Senato italiano, con i voti di Lega, Pdl e Coesione Nazionale, dice sì al semipresidenzialismo. Ottiene il via libera l'emendamento del testo delle riforme costituzionali che prevede l'elezione diretta a suffragio universale del presidente della Repubblica. I senatori di Pd e Idv avevano abbandonato l'aula, mentre la componente Fli del Terzo polo si è astenuta.

"È un voto storico quello con cui oggi il Senato ha dato il via libera al presidenzialismo nella nostra Costituzione. È una scelta che guarda al futuro, ad un rafforzamento della democrazia diretta e dei sistemi di partecipazione dei cittadini alla vita delle istituzioni", ha dichiarato il presidente dei senatori Pdl, Maurizio Gasparri.

"In Parlamento - continua Gasparri - chi oggi non ha votato il presidenzialismo si è opposto ad un richiesta condivisa di rafforzamento della democrazia, che specie in un momento di così diffusa crisi della politica sarebbe stata una risposta efficace".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?