Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Ciao Saverio". Con queste parole, con un post sulla pagina Facebook, l'Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma saluta Saverio Marinelli, il primo ragazzo al mondo a ricevere, nel 2010, un cuore artificiale completamente impiantabile, spentosi oggi a Roma.

"Questa mattina - si legge nel post - ci ha lasciato il nostro grande amico Saverio Marinelli, che tutti noi abbiamo potuto apprezzare in questi anni per il coraggio e la voglia di vivere. Saverio, affetto da sindrome di Duchenne, è stato il primo ragazzo al mondo a ricevere, nel 2010, un cuore artificiale completamente impiantabile. Con lui abbiamo vissuto in questi anni tanti bei momenti".

Negli ultimi giorni, purtroppo, una grave infezione polmonare aveva debilitato il suo organismo, già provato dalla progressione della malattia, portandolo questa mattina al decesso.

Saverio, 19 anni, fu anche tra i ragazzi che accolsero Papa Francesco il giorno della sua visita al Bambino Gesù, il 21 dicembre 2013. In questi anni tante le iniziative che lo hanno visto protagonista, come l'incontro con il giocatore Alex Del Piero a Jesolo e con la Nazionale di calcio a Coverciano.

SDA-ATS