Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Italia: si arrende criminale sequestratore che era asserragliato

Si è arreso alle forze dell'ordine l'uomo che da stamattina era asserragliato in un ufficio postale di Pieve Madolena (Reggio Emilia)

KEYSTONE/AP ANSA/ELISABETTA BARACCHI

(sda-ats)

Si è arreso alle forze dell'ordine Francesco Amato, condannato in primo grado a 19 anni nell'ambito del processo di 'ndrangheta 'Aemilia', che da stamattina alle 9 era asserragliato in un ufficio postale di Pieve Madolena (Reggio Emilia) armato di un coltello.

I quattro ostaggi trattenuti all'interno dal sequestratore, cioè i dipendenti della filiale, tutte donne (la quinta lasciata uscire verso mezzogiorno in seguito a un malore) sono stati liberati.

Al momento della sua uscita dalla filiale delle poste, alcuni parenti di Amato hanno applaudito, accusando i giudici "di averlo portato a questo". Secondo quanto si apprende, Amato si sarebbe infine arreso dopo una lunga trattativa con le forze dell'ordine.

Amato aveva chiesto stamani di parlare con il ministro dell'Interno Matteo Salvini. L'uomo è stato portato in caserma.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.