Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Due uomini sono stati arrestati in flagranza di reato dai carabinieri di Ascoli Piceno mentre riempivano un loro furgone di materiale della protezione civile e dei vigili del fuoco e di donazioni ai terremotati. L'accusa al momento è di furto aggravato.

È accaduto la notte scorsa al campo Rio di Acquasanta Terme (Ascoli Piceno) dove è allestita una tendopoli per i senza tetto del terremoto del 24 agosto scorso.

I due, un 47enne e un 41enne originari di Roma, intorno all'una di notte stavano caricando il loro furgone con materiale destinato all'opera di soccorso e all'assistenza degli sfollati, comprese donazioni di privati cittadini. A quanto sembra, erano arrivati nel Piceno fin dalle ore successive al terremoto del 24 agosto e si erano fatti accreditare come soccorritori, con lo scopo di agire dall'interno dell'organizzazione per accaparrarsi i beni che sono stati effettivamente trovati nel loro furgone e ora recuperati.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS