Navigation

Italia: sisma Emilia, contestato Monti a sant'Agostino

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 maggio 2012 - 09:36
(Keystone-ATS)

Il presidente del Consiglio italiano, Mario Monti, è arrivato stamane a Sant'Agostino, il paese del Ferrarese che ha pagato il maggior tributo di vittime nel sisma di sabato notte. Al suo arrivo, il premier è stato contestato da alcuni cittadini al grido di "Vergogna, ladri, potevi stare a casa". La protesta, hanno spiegato alcuni presenti, è legata alle alte tasse imposte, a partire dall'Imu sulla casa.

Prima di entrare in una palazzina dove si terrà un incontro con i sindaci della zona e con i tecnici, il presidente del Consiglio è stato apostrofato con fischi e 'buu".

"Monti poteva stare a casa - ha spiegato una signora - è venuto perché questo è un circo mediatico. Abbiamo tanti problemi, c'è rabbia e paura. Da uno Stato ci si aspetta quello che lo Stato dovrebbe fare: fischiamo per esprimere il nostro malcontento".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?