Navigation

Italia: sisma Emilia, si va verso stato d'emergenza

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 maggio 2012 - 10:22
(Keystone-ATS)

"Fra poche ore a Roma dichiareremo lo stato di emergenza" per le zone colpite dal sisma di sabato scorso. Lo ha detto oggi il presidente del Consiglio italiano, Mario Monti, al termine di un incontro con le istituzioni locali a S.Agostino, paese dell'Emilia che ha pagato il maggior tributo di vittime.

Monti ha anche affermato di essere venuto a Sant'Agostino "per portare le mie condoglianze ai parenti delle vittime e per rendermi conto personalmente dei danni" causati dal sisma di sabato notte.

Parlando di fronte al municipio completamente sventrato, Monti ha poi aggiunto di avere "notato l'ottimo sistema di collaborazione tra le diverse strutture e una grandissima voglia di riprendere al più presto la vita normale da parte della popolazione colpita. È un altro esempio di forte vitalità - ha concluso Monti - che l'Emilia-Romagna offre all'Italia".

Arrivando in Paese, non sono mancate le contestazioni a Monti, anche se da parte di un gruppo esiguo di abitanti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?