Navigation

Italia: smantellata 'psicosetta' a Novara, 26 indagati

Immagine simbolica KEYSTONE/CHRISTOF SCHUERPF sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 20 luglio 2020 - 11:08
(Keystone-ATS)

In Italia è stata smantellata una 'psicosetta' dedita a reati sessuali, anche nei confronti di minorenni, con base operativa a Novara. Nella notte sono state eseguite numerose perquisizioni a Novara, Milano, Genova e Pavia.

Sono 26 le persone indagate nell'ambito dell'operazione 'Dioniso'. A capo della setta c'era un 77enne, accusato di avere soggiogato per oltre trent'anni donne giovani e giovanissime, anche minorenni. La 'psicosetta' aveva una organizzazione piramidale; sotto l'uomo operavano alcune donne. Le vittime 'prescelte' venivano soggiogate con un lungo lavoro psicologico.

Le ipotesi d'accusa sono associazione per delinquere finalizzata alla riduzione in schiavitù ed alla commissione di numerosi e gravi reati in ambito sessuale, anche in danno di minore.

L'operazione Dioniso è l'ultimo atto di una indagine iniziata due anni fa dalla Questura di Novara e coordinata dalla Procura della Repubblica di Torino - Direzione Distrettuale Antimafia.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.