Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una giovane svizzera, riferisce oggi l'agenzia di stampa italiana Ansa, è stata adescata con una scusa, e poi sequestrata e stuprata, la scorsa notte, nel Milanese. I carabinieri, dopo i soccorsi e fitte indagini durate per tutta la notte, stamani hanno ottenuto il fermo di due romeni individuati e bloccati nelle scorse ore e gravemente sospettati dell'aggressione sessuale.

Secondo le prime informazioni, la giovane svizzera, che ha 21 anni, è stata avvicinata in pieno centro, in piazza Cadorna. I due sarebbero riusciti con una scusa a farla salire sulla loro auto e quindi l'avrebbero sequestrata e portata in una zona poco frequentata nel comune di Carugate, dove sarebbe avvenuta la violenza.

La ragazza, dopo l'allarme e i soccorsi, è stata portata all'ospedale e alla clinica Mangiagalli di Milano, specializzata in questo genere di reati, per le cure e le analisi del caso. I due presunti suoi violentatori, invece, sono stati rintracciati nella notte dopo un incessante ricerca da parte dei carabinieri del Gruppo di Monza.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS