Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

GERUSALEMME - Un disco con le sue cento canzoni arriverà presto in Israele sul tavolo di Shimon Peres. È la promessa fatta dal premier Silvio Berlusconi al presidente israeliano poco prima del pranzo di gala offerto dallo stesso Peres al palazzo presidenziale di Gerusalemme.
Peres aveva appena definito Berlusconi "il leader più solare mai conosciuto", quando il Cavaliere ha preso la parola, e ha ringraziato il suo ospite: "Per mostrarmi non solo l'uomo pragmatico che voi sapete io sono, Le manderò il disco con le mie cento canzoni, dove troverà tanta poesia e sentimento".
Nel suo saluto alla platea di leader politici, esponenti della società civile e autorità religiose, Berlusconi ha ringraziato il premier Benyamin Netanyahu per aver avuto oggi "la bontà di ricordare il gesto di mia madre" in soccorso di una giovane ebrea durante la seconda guerra mondiale. "Ho avuto due grandi genitori - ha detto Berlusconi -. Anche mio padre mi ha insegnato che la cosa più negativa per un uomo è l'egoismo, e bisogna pensare di avere il sole in tasca e saperlo condividere con tutti con un sorriso". "Io cerco di farlo sempre con ogni persona - ha assicurato il premier - riservando un complimento per tutti".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS