Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Jack Warner, ex vicepresidente della FIFA, ieri dopo essere stato ufficialmente accusato di corruzione si è costituito alle autorità di Trinidad e Tobago, dove si trovava.

Lo riferisce il Los Angeles Times citando la polizia dello Stato stato insulare dell'America centrale caraibica.

Già presidente della Confederazione di football dell'America del Nord, dell'America centrale e dei Caraibi (Concacaf), Warner è uno dei nove responsabili della Federazione internazionale di calcio (FIFA) e dei cinque dirigenti di organizzazioni affiliate accusati dalla giustizia statunitense di associazione a delinquere, estorsione, truffa, riciclaggio e altri reati, avvenuti su un periodo di 24 anni e per una somma "ben al di sopra dei 150 milioni di dollari".

Stando al Los Angeles Times, Warner prima di costituirsi ha dichiarato di non essere mai stato interrogato dall'FBI, la polizia federale degli Usa. "Ribadisco di essere estraneo a tutte le accuse", ha detto al quotidiano californiano.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS