Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il consigliere federale Johann Schneider-Ammann ha concluso oggi a Città del Capo la prima tappa della sua visita di lavoro che lo tratterrà in Sudafrica fino a domenica per promuovere gli scambi scientifici ed economici.

Il ministro dell'economia, della formazione e della ricerca ha incontrato i colleghi Rob Davies (Commercio e Industria) e Derek Hanekom (Scienza e Tecnologia). Ha inoltre visitato l'università di Città del Capo, ha detto all'ats la portavoce Evelyn Kobelt.

Con il governo sudafricano Schneider-Ammann ha parlato di tutela degli investimenti. Berna e Pretoria hanno già un accordo in questo ambito, ma deve però essere adattato. Inoltre il governo sudafricano sta ora riformando la sua politica economica e vorrebbe mettere la protezione degli investimenti nella costituzione.

Il Sudafrica è il maggior partner commerciale africano della Svizzera, con un volume di scambi che nel 2012 ammontava a 1,7 miliardi di franchi. In Sudafrica sono presenti oltre un centinaio di società elvetiche, che in totale danno lavoro a 35'000 persone. Gli investimenti diretti alla fine del 2011 erano di 2,2 miliardi di franchi, ciò che piazza la Svizzera al quinto posto degli investitori stranieri.

È la prima volta che Schneider-Ammann è a capo di una delegazione che comprende anche esponenti scienza, ricerca e innovazione, ambiti integrati nel Dipartimento dell'economia all'inizio di quest'anno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS