Navigation

Johnson sfida Cina, evoca visti a pioggia per Hong Kong

Boris Johnson corre in difesa dei cittadini di Hong Kong. KEYSTONE/EPA/ANDREW PARSONS/DOWNING STREET HANDOUT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 03 giugno 2020 - 14:00
(Keystone-ATS)

Boris Johnson alza la posta nella sfida alla Cina in risposta all'imposizione di una legge sulla sicurezza a Hong Kong. Il premier britannico promette di offrire visti facilitati per il Regno ai 2,85 milioni di cittadini della ex colonia.

Si tratta "del più grande cambiamento" nel sistema dei visti nella storia, scrive Johnson sul Times. Finora il governo Tory si era limitato a evocare un percorso facilitato limitato ai 300'000 abitanti di Hong Kong già in possesso di un documento britannico.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.