Un conto salato. Le azioni legali e le indagini in corso su JPMorgan potrebbero costringere la banca ad assorbire 6,8 miliardi di dollari di perdite a seguito di contenziosi legali. Lo afferma il "Wall Street Journal", sottolineando che si tratterebbe della cifra più alta mai pagata da qualsiasi altro istituto americano, superando anche Bank of America.

JPMorgan si trova ad affrontare sei indagini separate da parte del Dipartimento di Giustizia, oltre a dover rispondere a domande della Sec sulle sue pratiche di assunzione in Cina.

Le indagini dell'autorità di vigilanza sui mercati finanziari americana rappresentano una nuova sfida per l'amministratore delegato di JPMorgan, Jamie Dimon, impegnato a lasciarsi alle spalle il "fiasco" della cosiddetta "Balena di Londra" - il trader Bruno Iksil che ha assunto posizioni talmente importanti sul mercato dei derivati da influenzarne l'andamento - che ha sollevato dubbi sulla supervisione della banca.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.