Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

DELÉMONT - L'amnistia fiscale applicata dal Giura dall'inizio dell'anno ha già fatto emergere 25 milioni di averi dissimulati. Soddisfatto per questi primi risultati, il governo giurassiano precisa oggi di aver recuperato in questo modo introiti fiscali per 2,6 milioni di franchi.
L'obiettivo dell'amnistia è di far "riemergere" sull'arco di cinque anni patrimoni non dichiarati stimati a circa 300 milioni di franchi. La procedura semplificata proposta dalle autorità giurassiane ha finora convinto 170 contribuenti, la cui età media è di 65 anni e il cui patrimonio ammonta in media a 146'000 franchi.
Il Giura ha persino calcolato per estrapolazione quanto la Confederazione - che in un primo tempo ha contestato l'amnistia - potrebbe a sua volta recuperare applicando il metodo giurassiano: un patrimonio evaso di 2,6 miliardi, corrispondente ad introiti fiscali di 248 milioni di franchi.

SDA-ATS