Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

DELÉMONT - Il comandante della polizia cantonale giurassiana è sospeso dall'incarico con effetto immediato, fino al termine dell'inchiesta per abuso d'autorità aperta nei suoi confronti dalla procuratrice del Giura. Lo ha deciso oggi il governo cantonale.
In congedo malattia da venerdì scorso, Henri-Joseph Theubet è stato messo in causa pubblicamente pochi giorni fa dall'ex procuratore giurassiano Arthur Hublard, secondo il quale il comandante non avrebbe trasmesso determinate denunce alla magistratura e sarebbe coinvolto in casi di mobbing.
La decisione di avviare un'indagine è stata presa ieri dalla procuratrice Geneviève Bugnon in base a documenti trasmessi al pubblico ministero in seguito alle dichiarazioni di Hublard e all'interrogatorio di svariate persone.
La personalità contestata del comandante e un'ondata di dimissioni registrata in seno alla polizia giurassiana nel 2009 avevano già indotto il governo cantonale ad ordinare una perizia, i cui risultati sono stati resi noti a inizio luglio.
In base alla perizia, il governo cantonale aveva deciso di mantenere il comandante in carica, intimandogli tuttavia di "attuare determinati cambiamenti nel suo modo di condurre il personale". Theubet dirige la polizia cantonale giurassiana da otto anni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS