Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Per lottare contro gli abusi rilevati nel settore, il governo giurassiano ha stabilito salari minimi per il personale di vendita del commercio al dettaglio: a seconda dell'età, della formazione e dell'esperienza, la retribuzione oscillerà fra 3020 e 3640 franchi mensili.

Il Cantone non ha l'intenzione d'imporre una politica salariale alle aziende, ma è determinato a lottare contro gli abusi, indica il Giura in un comunicato oggi. In certi casi sono stati rilevati salari inferiori a 3000 franchi mensili - o persino 2000 franchi - per un'occupazione a tempo pieno.

Il governo ha pubblicato nel foglio ufficiale un nuovo contratto tipo di lavoro nel quale figurano i salari minimi per il settore, corrispondenti alle remunerazioni previste dal CCL esistente. Ad eccezione dei salari, il nuovo contratto tipo di lavoro - la cui entrata in vigore è prevista per gennaio 2014 - non comporta altre innovazioni.

Il provvedimento è il primo "di accompagnamento alla libera circolazione delle persone" adottato dall'esecutivo giurassiano. Nel suo "programma di legislatura", il governo si era impegnato a lottare contro i salari particolarmente bassi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS