Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il partito socialista ha perso uno dei due seggi nel governo giurassiano: il "ministro" uscente Michel Thentz non è stato riconfermato oggi al secondo turno dell'elezione dell'esecutivo. Torna invece in governo il Partito cristiano-sociale indipendente (PCSI).

Il PCSI era stato estromesso nel 2010 dallo stesso Thentz.

Composto per la prossima legislatura da due PPD, un socialista, un esponente del PLR e un rappresentante del PCSI, l'esecutivo cantonale scaturito dalle urne oggi rimarrà dunque in mano al centro-destra ma risulta quasi integralmente rinnovato: l'unico rappresentante dell'équipe precedente è il popolare-democratico Charles Juillard, rieletto con 12'283 voti.

Il secondo posto è andato alla socialista Nathalie Barthoulot (11'999 suffragi), mentre al terzo si è piazzato il deputato PCSI David Eray, che ha riunito 11'689 voti. In quarta posizione l'esponente del PLR Jacques Gerber (11'094), attuale capo dell'Ufficio dell'ambiente. Il quinto posto della classifica è spettato al presidente della sezione cantonale del PPD Martial Courtet (10'463 voti).

Attuale presidente del governo e "ministro" della sanità, il socialista Michel Thentz ha dovuto accontentarsi del sesto posto (8'558 suffragi) e non è quindi rieletto. Nel 2010, l'allora presidente del partito cantonale aveva soffiato il posto al ministro uscente PCSI Laurent Schaffter, che si presentava per un terzo mandato. La partecipazione è stata del 46,7%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS