Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - I patrimoni amministrati dalla banca Julius Bär sono saliti a fine aprile a 175 miliardi di franchi, il 14% in più del 31 dicembre 2009. La crescita è dovuta sia all'acquisizione dell'istituto privato ING, filiale dell'omonimo gruppo olandese, sia all'aumento di valore degli investimenti.
Anche l'afflusso netto di denaro è positivo, sebbene sia inferiore all'obiettivo di una progressione su base annua del 4-6%, ha comunicato oggi la società. Il buon andamento dei mercati emergenti è stato infatti frenato dalla caccia agli evasori fiscali in Europa e dal ritiro dei clienti americani. Julius Bär conferma comunque il suo obiettivo di crescita a medio termine.

SDA-ATS