Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Juncker: bene entrata in vigore Esm

Il presidente dell'Eurogruppo Jean-Claude Juncker accoglie con molto favore l'entrata in vigore del fondo salva stati Esm, dopo la firma da parte della Germania del documento di ratifica definitivo.

"L'Esm è ora la pietra miliare del firewall europeo e parte integrante della nostra strategia globale per assicurare stabilità finanziaria alla zona euro", dichiara Juncker, confermando per l'8 ottobre la prima riunione inaugurale del Board dell'Esm a Lussemburgo, in margine all'Eurogruppo.

Dopo la firma oggi del presidente tedesco, l'Estonia ratificherà il trattato Esm "nei prossimi giorni, chiudendo il processo di ratifica da parte dei 17 paesi della zona euro", afferma Juncker.

"È un risultato storico per l'integrazione europea e un impegno di sostenibilità e stabilità verso le future generazioni", commenta il presidente dell'Eurogruppo. Il fondo permanente Esm sarà "la più grande istituzione finanziaria internazionale, con un capitale di base di 700 miliardi di euro, di cui 80 versati entro l'inizio del 2014, incluso circa 33 miliardi in ottobre", precisa Juncker.

"Come concordato dall'Eurogruppo, la potenza di fuoco dell'Esm sarà combinata con l'Efsf per un totale di 700 miliardi di euro". Managing director dell'Esm sarà il tedesco Klaus Regling, attuale Ceo dell'Efsf.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.