Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Mano tesa alla Gran Bretagna.

KEYSTONE/EPA DPA/BERND VON JUTRCZENKA

(sda-ats)

"Gli inglesi hanno votato. Noi rispettiamo quel voto: non significa la fine dell'Ue e del percorso di costruzione a 27. Noi non diventiamo nemici della Gran Bretagna che è e resta un partner vicino per molte ragioni". Lo ha ribadito il presidente della Commissione Ue.

Jean Claude Juncker rispondeva ad una domanda nel corso dell'incontro con la stampa a margine del G20.

Da parte sua il presidente del Consiglio Ue, Donald Tusk, è invece intervenuto per ribadire la posizione "cristallina" dell'Europa: "nessun negoziato prima della ratifica" dell'uscita. "Dobbiamo proteggere gli interessi dei paesi che vogliono stare e rimanere nell'Unione non di quelli che vogliono lasciare".

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS