Navigation

Juncker, il rischio di un no deal è reale

Il presidente della commissione europea Jean-Claude Juncker KEYSTONE/AP/JEAN-FRANCOIS BADIAS sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 18 settembre 2019 - 09:31
(Keystone-ATS)

Mentre si avvicina la scadenza del 31 ottobre "il rischio di un no deal è reale e permane".

Lo ha detto il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, informando il parlamento europeo sul colloquio avuto lunedì scorso con il premier britannico Boris Johnson.

"Magari - ha detto - il no deal alla fine sarà la scelta del governo britannico ma non sarà mai la scelta dell'Ue. Un accordo è sempre auspicabile e possibile".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.