Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La consigliera nazionale zurighese Kathy Riklin (PPD).

KEYSTONE/PETER KLAUNZER

(sda-ats)

Kathy Riklin (PPD/ZH) ha cambiato idea: non esclude di ricandidarsi al Consiglio Nazionale alle elezioni del 2019. Dopo che in aprile aveva affermato di volersi ritirare al termine della legislatura, oggi ha detto "sto pensando di presentarmi ancora una volta".

La 65enne, che siede in parlamento dal 1999, si è espressa al riguardo in un'intervista apparsa oggi sul domenicale SonntagsBlick. La novità è legata ai cambiamenti che ha subito il PPD a Zurigo, in particolare alla partenza a sorpresa di Barbara Schmid-Federer, dopo 11 anni di permanenza nella Camera del popolo. Questo crea un contesto completamente nuovo, afferma Ricklin, aggiungendo che ama il suo lavoro e dispone di un "rete molto ampia".

Nella sua attività di parlamentare, la zurighese di formazione geologa, si adopera in materia di educazione, ambiente e politica europea. Riklin fa parte della Commissione della scienza, dell'educazione della cultura nonché di quella della politica estera.

Riklin è più volte stata sotto i riflettori, tra le altre cose per il caso Mörgeli: nel 2015 è stata condannata dal Tribunale cantonale bernese, in seconda istanza, per violazione del segreto d'ufficio, una sentenza confermata l'anno successivo dal Tribunale federale. Anche il canone d'affitto del suo appartamento, che appartiene alla città, ha fatto discutere.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS