Decine di manifestanti protestano davanti alla Corte Suprema contro la nomina di Brett Kavanaugh. ''Non è adatto'', ''no a Kavanaugh'' si legge su alcuni dei cartelloni agitati.

In piazza ci sono soprattutto donne, tutte schierate con Christine Ford, l'accusatrice di Kavanaugh ascoltata dalla commissione giustizia del Senato.

''Non è finita qui'' gridano alcune manifestanti, lasciando intendere di voler continuare la loro battaglia nonostante la sconfitta su Kavanaugh. La conferma del giudice appare infatti ormai scontata: i repubblicani in Senato hanno i voti necessari per approvarlo e il voto del via libera attesa nel pomeriggio intorno alle 17.00 ora locale, ore 23.00 in Svizzera.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.