Navigation

Kazakhstan: due attentati esplosivi, morto il presunto kamikaze

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 ottobre 2011 - 11:05
(Keystone-ATS)

Due esplosioni, di cui una presumibilmente causata da un attentatore suicida, hanno colpito questa mattina Atyrau, nel Kazakhstan occidentale. Lo riferisce l'agenzia russa Interfax.

Secondo alcuni testimoni, le esplosioni sarebbero avvenute simultanemante, entrambe vicino a edifici governativi: la prima accanto all'amministrazione regionale, la seconda, opera probabilmente di un kamikaze morto sul colpo, in un condominio nei pressi dell'ufficio del procuratore regionale di Atyrau. La procura sta investigando sull'accaduto. La popolazione della zona è stata evacuata.

Il Kazakhstan è stato finora immune dalle violenze a sfondo terroristico toccate ai vicini paesi dell'Asia Centrale. Ma da maggio scorso una serie di piccoli attentati ha colpito la repubblica ex sovietica: ad Aktobe un uomo si è fatto esplodere facendo 3 vittime; il 30 agosto sempre ad Atyrau un presunto terrorista è stato ucciso durante un blitz delle teste di cuoio contro 24 radicali sospettati di progettare attentati nella regione; il 28 settembre il primo processo contro un gruppo di sospetti terroristi, mentre le autorità hanno bloccato più di 100 siti web giudicati estremisti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?