Navigation

Kazakhstan: presidenziali, afflusso oltre 66%

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 aprile 2011 - 11:40
(Keystone-ATS)

É del 66,4% l'afflusso alle elezioni anticipate in corso oggi in Kazakhstan, secondo il dato raccolto alle 14.00 ora locale (le 10 in Svizzera). Lo ha dichiarato poco fa da Astana la Commissione elettorale centrale kazaca. Alle urne sono chiamati 9,1 milioni di kazachi. I primi risultati ufficiali sono attesi all'alba di lunedì.

Nel voto, convocato con quasi due anni di anticipo dal presidente Nursultan Nazarbaiev, tra le proteste dell'opposizione che l'hanno definita una "farsa" invitando al boicottaggio, è largamente annunciata la vittoria del 70enne leader uscente, al potere dal crollo dell'Urss, sui 3 sfidanti. Unica incognita, l'afflusso e il numero dei suffragi.

Nelle precedenti elezioni, nel 2005, Nazarbaiev ottenne il 91,15% dei voti, l'affluenza alle urne segnò un 76%. In 21 anni di suo regno, la repubblica ex sovietica d'Asia centrale ricca di gas e petrolio non ha mai svolto un'elezione giudicata libera o corretta dagli osservatori internazionali, presenti anche oggi nel paese con una missione Osce.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?