Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'aviazione keniana ha bombardato le basi dei militanti di al-Shaabab dopo la strage nel campus universitario di Garissa in Kenya che ha provocato la morte di quasi 150 persone. Lo riferisce la Bbc online.

Le forze keniane hanno colpito in particolare due campi degli al-Shabaab, ha detto un portavoce delle forze militari, secondo quanto riferisce il Guardian.

I jet hanno bombardato i campi di Gondodowe e Ismail, entrambi nella regione a confine con il Kenya. Nuvole di fumo provocate dalle bombe rendono difficile stabilire i danni dopo l'attacco o fare una stima del numero di morti.

"Abbiamo colpito due zone in quanto secondo le informazioni in nostro possesso, è da lì che provengono i miliziani che attaccano il Kenya", ha aggiunto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS