Navigation

Kering: ricavi semestre -30%. Pinault, ottimisti uscita crisi

Francois-Henri Pinault, Ceo del gruppo KEYSTONE/EPA/IAN LANGSDON sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 28 luglio 2020 - 19:18
(Keystone-ATS)

Kering ha chiuso i primi 6 mesi dell'anno, con ricavi pari a 5.4 miliardi di Euro in calo del 29.6% a tassi correnti e del 30,1% su base comparabile).

Dopo un calo del 16% nel primo trimestre, le vendite nel secondo trimestre sono diminuite del 44%. Il risultato operativo corrente del gruppo è stato di 952 milioni di euro (per un margine sulle vendite del 17.7 %), in calo del 57.7%.

Il calo di Gucci è stato del 33.5% a tassi correnti e del 33.8% su base comparabile. Yves Saint Laurent segna un -30% a tassi correnti e -30.6% su base comparabile mentre Bottega Veneta evidenzia un - 8.4 % a tassi correnti e un -9.5 % su base comparabile.

"La prima metà del 2020 è stato il periodo più difficile che abbiamo mai affrontato e continuiamo ad esprimere la nostra solidarietà a tutti coloro che soffrono, all'interno e fuori dal nostro Gruppo", sottolinea François-Henri Pinault, Chairman and Ceo.

"I nostri risultati riflettono l'impatto del Covid-19 sulle nostre attività. Ma soprattutto, la resilienza di questi risultati conferma la nostra capacità di reazione e ci fa essere ottimisti sulla capacità di uscire da questa crisi ancora più forti, concentrati ed efficienti", aggiunge Pinault.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.