Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il segretario di stato americano John Kerry ritiene che durante la tregua in Siria la violenza sia diminuita tra l'80 e il 90 per cento, un risultato "molto significativo", e che ha in programma di parlarne oggi con il collega russo Serghiei Lavrov.

I colloqui indiretti di lunedì a Ginevra tra il regime di Assad e le opposizioni sotto l'egida dell'Onu dovrebbero svolgersi come previsto, ha aggiunto. Lo riferisce un pool di giornalisti al seguito di Kerry in Arabia saudita riferito dalle agenzie internazionali. Kerry ha precisato che oggi ci saranno incontri di funzionari americani e russi a Ginevra e ad Amman per esaminare le accuse di violazioni alla tregua presentate dalle parti siriane. "Ma abbiamo chiarito molto bene - ha aggiunto Kerry - che il regime di Assad non può usare questo processo come un modo per sfruttare la situazione, mentre altri cercano in buona fede di rispettarla. E da questo punto di vista c'è un limite alla pazienza".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS