Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'ex trader di Société Générale, Jérôme Kerviel, condannato a cinque anni di carcere in Francia, ha annunciato oggi a sorpresa che intende restare in Italia fino a quando non otterrà una risposta da parte del presidente François Hollande su una misura di immunità per coloro che hanno collaborato con la giustizia. Se Kerviel farà richiesta di grazia "la sua domanda verrà esaminata", ha risposto prontamente l'Eliseo.

Il cittadino francese trentasettenne, che oggi doveva effettuare l'ultima tappa della sua lunga marcia a piedi di oltre due mesi da Roma alla Francia per protestare contro le derive della finanza, tra Ventimiglia e Mentone, si trova al momento sul confine tra i due Paesi.

L'ex trader è stato condannato a cinque anni di prigione di cui tre senza condizionale per aver fatto perdere alla Société Générale 4,9 miliardi di euro.

SDA-ATS