Gli Stati Uniti revocheranno il visto ad alcuni funzionari sauditi coinvolti nell'omicidio del giornalista dissidente Jamal Khashoggi: lo ha annunciato il segretario di stato americano Mike Pompeo.

È la prima misura presa dagli Usa dall'inizio dello scandalo che ha travolto Riad.

In tutto sono 21 i cittadini sauditi sospettati di essere coinvolti nell'assassinio, ha affermato il Dipartimento di Stato americano spiegando che sono loro che non potranno più avere il visto americano. E chi di loro lo possiede se lo vedrà revocato.

"Queste sanzioni non saranno l'ultima parola degli Stati Uniti su tale questione", ha aggiunto Pompeo. "Valuteremo ulteriori misure per far sì che i responsabili di quanto accaduto ne rispondano", ha detto il capo della diplomazia Usa.

Intanto il presidente americano Donald Trump ha definito "un fiasco totale" la gestione saudita del caso Khashoggi, dopo aver parlato di "una delle coperture peggiori della storia". Trump racconta a chi gli è vicino in queste ore, che si sente "tradito" dagli alleati di Riad e "frustrato" per una crisi diplomatica dall'esito incerto.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.